CRACK: INDIGESTIONE LATTUGINOSA

  ferguson

 

Le nebbie sembrano avere consistenze impalpabili. In certi casi. In altri, quelle stesse inconsistenze, per quanto impalpabili, otturano le vie. Il respiro affannato come bocca premuta contro l’asfalto. C’è chi parla di allergie, intolleranze o indigestione.

Occuparsi del traffico sarebbe pertinente. I blindati no, solo in missione. Eppure le città rigurgitano metalli, pallottole e striscioni. Alzate le mani, non sparate. Il nero conta. Non respiro. Salvate i figli. Asterischi che girano il mondo producono marce, proteste. Indignazione. Non alla corte. Giudicare con maggioranze preconfezionate, colpe stabilite in pre-assemblea.

La parasocialità dei patti non permetterebbe opponibilità terza. Non. È. Il terzo ne fa le spese, come il primo, il secondo e gli antecedenti prescritti dalla memoria. Un crimine va punito con specifiche pene, la giustizia sommariamente gestita genera abusi. E al potere abusato corrisponde inevitabilmente l’uso, dovuto, dell’attivo respingimento.

Non è un incitamento, solo constatazione, amichevole al momento. Spiegare il senso d’un odio acceso con la paura può essere, sociologicamente parlando, soddisfacente. Ma a livello umano?

Può forse essere corretto promuovere l’abuso del timore come giustificante pre-ordinato per l’aggressione? No.

Il ben noto Timore è distanziato dalla sorella Paranoia da un sottilissimo confine in precario equilibrio, scorrente lungo il tensivo filo della fiducia.

Alimentare la paura significa diminuire la capacità d’affidamento dell’uomo verso il suo simile producendo ultra-noie parapleggianti, sviluppi dal blocco immediato, degeneranti in caos.

Non sono fantasticherie, si tratta di pure ciclicità.

Ogni periodo, ogni pseudo – equilibrio è destinato a frammentarsi e in un’epoca dominata, come la nostra, dal Dio Precario o (non) Dio, inteso come divinità d’Assenza certa, frammentazione e frattura, sono gli unici elementi che possono determinare costanza.

E se oggi è una porzione ad alzarsi esplicitando indigestione verso la generalizzata indifferenza, domani, l’incertezza prodotta dal citato, autoalimentato dissesto sarà variabile determinante per ulteriori crack, crolli e fratture non necessariamente legati a “spurie categorie”.

 

dontshoot

Goylì Goylà

Annunci