GUERRE PATINATE

renzi-e-salvini-prima-e-dopo-618790

 

Accade a volte di tentare comprensioni innanzi Manifestazioni d’Apparenza interrogante “?”.

Non commettiamo però amici miei l’errore di credere “?” una personale interrogazione della Manifestazione. Perché la questuanza, qui intesa come tentativo chiedente non fabbisogni quanto risposte, è propria non del riflesso manifesto ma del riflettente mezzo.

E che ci crediate o no, tale mezzo questuante e riflettente siete proprio voi, o noi, solamente bis-nois se volete tra Goylì e Goylà magenericamentediremonoiintendendotutti Noi, binomio o plusvalenza di “perché”.

Chiedere il ché di un per, ovvero lo scopo di un ché/ cosa/ dove/ quando/ chi non è maleducazione ma base prima delle pentaelementari W.

Ci chiedevamo, dunque, noi/ voi, se loro, riflessi manifesti in duello, ne avessero cognizione.

 

Del perché.

 

Le altre W hanno deduzione immediata, ma quel primo, instancabile, infido punto trivella le croste bloccando ogni tentabile neuro genesi. Forse per aspirare l’onirica risposta bisogna dare campo all’osservazione e mediante brainstorming di massa arrivare a soluzioni.

Immaginate: all’angolo P un Deciso Montante  Respingente, neofonzie di vespiana memoria; all’angolo L un Nerboruto Montone Sornione, guizzante Marylin legante ampolle. Sfide a colpi di scatti e pose, battaglie parruccanti all’ultimo svenimento. Ricordano ventennali cartoline di prima e seconda mano.

Le ricordano nel vago poiché puntanti non agli onori o patri sentori. Quanto ai muri calendariali, alle affezioni da panettoni.

State immaginando? Bene, capirete allora che chiedere il ché di un per, parrebbe ora banal questione, si sfora nell’arte, gusto personale del percepire. Non tangibile purché non tangente il leaderaggio nazionale! “Vetuste moralità”. Taccerebbero gli avanguardisti. Non compatibili con “lievi cinguettii”.

Centoquarantaquattro prego, è la regola. Ma se proprio del cinguettar, delizia dolce, dobbiamo servirci speriamo almeno che del cantericcio s’occupino allodole e non gazze. Che di garze per tappare falle persino troppe ne abbiamo sprecate.

 

 

41608_35606843498_2340520_n

Goylì Goylà

Annunci